frode

Voleva 251 mila euro dall’assicurazione alpinista di Abano condannato

In carrozzina da sei anni per un incidente in montagna: d’accordo con l’amico ha tentato la frode Continua a leggere

phishing

Phishing – Torna su Facebook con un click

Spieghiamo brevemente il termine “phishing”: si tratta di una truffa a livello informatico che sfrutta il logo contraffatto di una società per appropriarsi dei dati riservati di terzi (numero della carta di credito, password ecc..)

Ci arriva un’ulteriore email con tentativo di phishing, nel quale ci chiedono di cliccare su un pulsante, aprire il link collegato alla pagina Facebook ed inserire nuovamente le nostre credenziali.

Quello che molti non sanno, è che la pagina aperta non sarà quella ufficiale, ma una pagina fittizia utilizzata al solo scopo di salvare a vostra insaputa, Username e Password e tutte le informazioni contenute all’interno del vostro account. Qui in basso un esempio di quello di cui stiamo parlando (aprire l’immagine per ingrandire):

phishing

Fate molta attenzione a quello che ricevete nella casella della posta, tra le email possono nascondersi molti rischi.

Un trucco semplice per capire se si tratta di truffa, è questo: basta aprire il link che ci è stato inviato e guardare o premere la barra dell’indirizzo, per mostrare l’indirizzo completo. Scopriremo così che non siamo su www.facebook.com ma sulle vere coordinate che il criminale informatico non può camuffare.

 

false mail

Attenzione a false mail da parte del fisco

A seguito di un recente avviso ricevuto dall’Agenzia delle Entrate, è necessario comunicare che stanno circolando delle false mail che hanno come mittente: assistenzaweb@agenziaentrate.it. oppure messages@mailagenziaentrate05.top. Tali email hanno come oggetto “Lettera di sollecito”.

Continua a leggere

falso avvocato

Vuole separarsi dal marito, 50enne paga la parcella a un falso avvocato

PIANIGA – Su quel biglietto da visita erano riportati nome, cognome, numero di cellulare e soprattutto la professione: avvocato. In realtà, però, quel presunto professionista era solo un grande truffatore. Non possedeva alcun titolo, ma intanto era riuscito ad abbindolare una cliente facendosi consegnare la bellezza di 1.800 euro. Continua a leggere

truffa

Si fa fare permesso di malattia, ma andava in montagna a correre

Si era fatto dare un permesso di malattia, ma andava in montagna dove partecipava a gare di corsa. Continua a leggere