separazione

Il coniuge che non paga l’assegno rischia il carcere

È recente l’affermazione dell’obbligatorietà dell’assegno di mantenimento a moglie e figli in tutti i casi, anche in un contesto di un provvedimento provvisorio di separazione tra i coniugi. Il mancato adempimento costituisce dunque la violazione di una norma penale che prevede una multa o il carcere fino a un anno. 
Entra quindi in vigore l’articolo 570 bis del codice penale, che riordina la materia e stabilisce che le pene previste si applicano al coniuge che si sottrae all’obbligo di corresponsione di ogni tipologia di assegno dovuto in caso di scioglimento, di cessazione degli effetti civili o di nullità del matrimonio. Tale articolo fa dunque ordine tra le tante sentenze che negli anni si sono sovrapposte, rendendo la materia soggetta a diverse interpretazioni.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *