alimenti

Paga gli alimenti all’ex moglie con pizze e focacce, il giudice lo assolve

PADOVA –  Un padre divorziato può pagare gli alimenti della figlia all’ex moglie offrendo capricciose, calzoni, prosciutto e funghi, diavole e quattro stagioni? Sì, se fa il pizzaiolo e non guadagna abbastanza per poter versare gli alimenti previsti nella sentenza di divorzio, ovvero 300 euro. Ma l’ex moglie non ha accettato le pizze dell’ex marito e lo ha denunciato. Così N.T., cinquantenne padovano di Villafranca, difeso dall’avvocato Sonia Della Greca, si è trovato a giudizio con l’accusa di aver omesso di corrispondere l’assegno di mantenimento a favore della figlia. Ebbene, il giudice monocratico Chiara Bitozzi ha assolto il pizzaiolo.

 

FONTE

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *