suicidio

Preso di mira su Facebook Parà Usa di 22 anni si uccide

VICENZA – La foto del profilo è una bocca chiusa da una cerniera lampo. La pagina Facebook s’intitola “Caserma Ederle/Del Din Confessions”. Una pagina in inglese, che da tempo racconta i “segreti” dei militari Usa di stanza a Vicenza. A volte, però, pare, con eccessi. E adesso la Procura del Comando indaga su quella pagina e su quanto vi è stato pubblicato, per capire se alla base della morte di un parà americano di 22 anni, Kiley Williams, suicidatosi nel suo alloggio, possano esserci frasi e contenuti che lo hanno fatto sentire preso di mira, dileggiato, inducendolo al tragico gesto.

La pagina facebook ha superato i 1.100 like, 115 ad oggi, ed è attiva da un paio di mesi. Mission, “confessare” anonimamente informazioni e gossip sui militari e sui loro “segreti”. Un divertissement diventato però, probabilmente, pericoloso, con eccessi e con un bullismo social pesante. Una forma di insulso nonnismo dei nostri tempi, che può aver fatto tragici danni.  Da parte del comando della Del Din, si legge su Il Giornale di Vicenza,  il battaglione trasmissioni sta monitorando la pagina facebook, per scoprirne intanto il fondatore. Kiley nel frattempo non c’è più. Va capito se ha scelto di chiudere con la vita per distruttive maldicenze disperse nel vasto mondo web.

 

FONTE

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *