furto

Shopping sul web con carte clonate: denunciato un uomo di 45 anni

Comprava abbigliamento e prodotti tecnologici in rete. A casa aveva 4 mila euro di merce appena ritirata

Shopping on line con carte clonate. Un uomo di 45 anni residente a Vicenza (L.R.) è stato denunciato a piede libero dai carabinieri della stazioni di Boara Pisani in collaborazione con i militari di Vicenza per truffa e sostituzione di persona.
Gli acquisti illegali dell’uomo sono stati scoperti dopo la segnalazione di una donna di Boara Pisani che qualche mese fa aveva denunciato movimenti sospetti sul proprio conto Poste Pay, tali da far ipotizzare una clonazione della carta. Nella fattispecie, la donna si era trovata un addebito da 400 euro per l’acquisto di materiale elettronico che lei non aveva ordinato né ricevuto.

Incrociando quell’acquisto con un altro da 280 euro effettuato in un sito internet che vende abbigliamento, i carabinieri sono riusciti a individuare l’indirizzo di spedizione e dunque il destinatario degli articoli, un uomo di Vicenza. Hanno dunque deciso di appostarsi in attesa della consegna della merce.
Ulteriori indagini attraverso il corriere espresso hanno consentito di appurare che altri acquisti erano stati fatti verso quell’indirizzo, tutte con differenti nominativi ma con lo stesso destinatario – l’uomo denunciato. Nell’abitazione di quest’ultimo i carabinieri hanno trovato merce per quattro mila euro circa: scarpe, abbigliamento e materiali tecnologici. Si sospetta che questa merce – sottoposta a sequestro – sia stata acquistata con la clonazione di altre carte.

FONTE

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *