Investigatore Cimitero di Catania

Un investigatore privato per l’omicidio al cimitero di Catania

Assunto dal figlio della vittima per risolvere il giallo.

Angelo Matà, il maresciallo della Marina, figlio di Maria Concetta Velardi, la donna trovata morta con il cranio fracassato martedì pomeriggio al cimitero di Catania, assistito dagli avvocati Giuseppe Lipera e Grazia Coco ha assunto un investigatore privato per risolvere il giallo della morte della madre. Continua a leggere

LicenziamentoFalsaMalattia

«L’assenteismo tattico sul lavoro può legittimare il licenziamento»

ROMA -Licenziare un lavoratore assenteista, anche se le assenze non supera la somma dei giorni di malattia consentiti, è legittimo.
Lo ha stabilito la Cassazione respingendo il ricorso di un lavoratore che con le sue numerose assenze per malattia, a «macchia di leopardo» e agganciate ai giorni di riposo, aveva fornito «una prestazione lavorativa non sufficiente e proficuamente utilizzabile dall’azienda». Continua a leggere

ViolenzaFigli

Abusa delle figliolette di 4 e 5 anni: la moglie lo incastra con le microspie

La bambina più grande aveva raccontato alla mamma degli strani giochi che faceva papà, un ingegnere 40enne, con loro.
MESTRE – Lo ha scoperto la moglie, piazzando delle microspie all’interno della casa familiare per controllare cosa facesse il coniuge nei momenti in cui restava da solo con le due figliolette, di appena 4 e 5 anni di età. Continua a leggere

Assenteismo

Assenteisti all’Atac scoperti dagli Investigatori Privati

I tre dipendenti dell’azienda capitolina del trasporto pubblico invece di controllare i cantieri restavano a casa. Finiti a processo con l’accusa di truffa.

05 aprile 2014
Sono arrivati a mettere alle loro calcagna degli investigatori privati. Per inchiodarli alle loro responsabilità e avere la prova certa delle loro assenze ingiustificate li hanno fatti seguire per giorni, per poi metterli con le spalle al muro. Protagonisti della vicenda sono tre dipendenti assenteisti dell’azienda di trasporto pubblico Atac. Continua a leggere

ScoprireTradimenti

Assume un Investigatore per scoprire i tradimenti della consorte

Chiede il divorzio dalla moglie:
«Mi ha rovinato andando con i gigolò». Insospettito dal conto in banca che calava.
Il primo campanello d’allarme è stato il conto in banca, sempre più esiguo. Il secondo quel sistematico defilarsi della consorte che si sposava poco e male con le sue abitudini e con quelle della coppia. E quando un investigatore privato ha messo tutto nero su bianco, inchiodando la moglie alle sue responsabilità, il tradimento è emerso in modo plateale, con il suo bel corollario di pruderie. Continua a leggere