alimenti

Paga gli alimenti all’ex moglie con pizze e focacce, il giudice lo assolve

PADOVA –  Un padre divorziato può pagare gli alimenti della figlia all’ex moglie offrendo capricciose, calzoni, prosciutto e funghi, diavole e quattro stagioni? Sì, se fa il pizzaiolo e non guadagna abbastanza per poter versare gli alimenti previsti nella sentenza di divorzio, ovvero 300 euro. Ma l’ex moglie non ha accettato le pizze dell’ex marito e lo ha denunciato. Così N.T., cinquantenne padovano di Villafranca, difeso dall’avvocato Sonia Della Greca, si è trovato a giudizio con l’accusa di aver omesso di corrispondere l’assegno di mantenimento a favore della figlia. Ebbene, il giudice monocratico Chiara Bitozzi ha assolto il pizzaiolo.

 

FONTE

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho letto ed accetto la Privacy Policy di questo sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.